1945- 1969

   Lo scoppio della seconda guerra mondiale aveva interrotto ogni attività ma alla fine del conflitto fu ancora Mario Cecutta che ricompose il Gruppo. E si ricominciò con altrettanta passione a ripercorrere la strada indicata dai più anziani.

   Nel 1949, a Venezia, i Danzerini ottennero il primo posto al Festival Internazionale di Musica e Danza, prevalendo "per grazia e sentimento e per l'originalità delle proprie musiche".

   Sulle ali di quel successo ci fu un susseguirsi di esibizioni in ogni parte d'Italia: Genova, Milano, Ancona, Firenze, Rimini, Bari, Trieste. L'eco di questi successi attraversò tutta la Penisola e addirittura varcò i confini nazionali.

 

   

   E così nel 1950 i Danzerini furono chiamati a Nizza (Francia), nel 1951 a Lucerna (svizzera) e a Klagenfurt (Austria), nel 1952 a Graz (Austria) ed ancora in Svizzera, a Lugano per la festa della vendemmia e nel 1953 in Austria, a Villach, per il "Kirchtag".

   Da ricordare anche la trasferta a Cannes, in Francia. Di quei tempi, inoltre, la partecipazione al primo festival di Cortona(AR), le esibizioni di Ravenna, Rimini, Treviso e San Dona.

   Nel 1962 morì il Presidente Mario Cecutta, dopo più di trent'anni di instancabile attività, non solo rivolta ai Danzerini di Lucinico ma alle varie associazioni ricreative, sportive, culturali e patriottiche del paese.

 

1949 - Venezia

1950 - Nizza (Francia)

1951 - Lucerna (svizzera)

   Dal 1963 al 1966, fu presidente Olivio Licinio. Frequenti le trasferte all'estero, in particolare nella vicina Carinzia. Da ricordare le esibizioni effettuate nel 1963 a Padova, nel 1964 a Marostica e nel 1965 a Villach e Klagenfurt in Austria, a Pola e Celje nell'allora Jugoslavia. 

   Sempre nel 1965 la trasferta a Venlo in Olanda per il gemellaggio con Gorizia.Nel 1966 ancora Trieste, Lignano e Jesolo.

   E' da ricordare che, annualmente, in collaborazione con altre Associazioni locali e la Lega Nazionale, venivano organizzate nella sala "Corallo" la "Veglia tricolore" e il "Ballo dei Bambini" ed inoltre, d'estate, la Sagra paesana.

  

 

   Dal 1966 al 1969 la Presidenza del Gruppo fu affidata a Remigio Bregant. Subito una trasferta di prestigio, effettuata assieme alla Corale di Tapogliano del maestro Famea, a Gyongyos, in Ungheria.

   Nel 1967 a Vittorio Veneto e a Malpaga, presso Bergamo, dove i Danzerini ottennero un altro primo premio ad un Concorso di Gruppi Folkloristici. Nello stesso anno la partecipazione alla Parata Folkloristica Internazionale di Roma.

 

1951 - Klagenfurt (A)

1956 - Pompei (NA)

1961 - Torino


Storia del gruppo