2003 Cheboksary - RUSSIA 

Sono ritornati portando nel cuore l’indimenticabile ricordo della bellissima terra di Chuvasha e del calore della sua gente.

La repubblica autonoma di Chuvashia è una delle repubbliche della federazione russa e la sua capitale è Cheboksary, città di 480.000 abitanti. Situata sulla riva destra del Volga, a circa 700 Km a est di Mosca.

In questa città dal 1992, dopo la nascita della repubblica, si svolge una delle celebrazioni tra le più importanti che avvengono ora in Russia, con una partecipazione di autorità e di rappresentanze provenienti da ogni parte di quell’immensa nazione.

E’ stato un grande onore per i Danzerini di Lucinico essere in questi undici anni, il primo e l’unico gruppo straniero invitato a presenziare a questa festosa manifestazione.

Il 23 giugno 2003 sulle rive del Volga, in uno scenario indimenticabile, alla presenza di decine di migliaia di persone, i Danzerini di Lucinico si sono esibiti assieme a 76 gruppi provenienti da tutta la Russia.

 

     

Con le loro musiche, le loro danze e i loro canti hanno esternato quel fresco messaggio d’amore che è l’essenza del folklore friulano e che è già stato portato, in passato, da questi bravi ragazzi nelle varie contrade del mondo.

L’intensità degli applausi, il dono di omaggi floreali, il calore spontaneo dei baci e degli abbracci, sono stati il più bel dono e il più grande segno di stima e gratitudine che i nostri danzerini abbiano mai ricevuto e che ricorderanno a lungo.

Presente per l’occasione il presidente della repubblica di Chuvashia, Nicolay Phedorov, che ha molto gradito il saluto portato dall’allora presidente dei Danzerini Maurizio Negro, (presidente dell’Unione Folklorica Italiana). Silvano Polmonari ha lasciato in ricordo una targa del presidente della Regione Friuli Venezia Giulia.

L’incontro con il ministro della cultura Olga Denisova, cui hanno partecipato tutti i sindaci della repubblica, e il cosmonauta russo (tre volte nello spazio) A. Budarin, è stato un momento importante e di commovente commiato dalla città di Cheboksary.

   

 

          

      

 

Sono seguite due giornate di manifestazioni, non meno importanti, in due città della Chuvashia, ove la gente, con una calorosa accoglienza, è riuscita a trasmettere, con semplicità e bontà, quei sentimenti di spiritualità che sono l’essenza del popolo russo e che traggono origine da una tradizione e da una profonda fede.

 

Gita sul Volga

Le tre giornate di Mosca hanno premesso ai Danzerini di visitare il centro storico e monumentale, il Cremlino, la Piazza Rossa, il museo Puskin, la chiesa di Cristo Redentore, il Circo stabile, spostandosi in una città di quasi dieci milioni di abitanti, con una delle più funzionali e affascinanti metropolitane del mondo.

Mosca

Hanno partecipato: Fabio Bastiani, Sara Bregant, Ezio Brumat, Genny Cargnel, Roberto Coco, Fabio Comand, Alessio Pomelli, Alice Cosani, Francesco Estrelli, Paolo Estrelli, Alex Furlani, Giorgio Grion, Dario Iacona, Marco Kappel, Stefano Kappel, Elena La penna, Mario Lovo, Andrea Medeot, Michela Mugherli, Massimo Mussio, Daniele Negro, Federico Negro, Maurizio Negro, Onilo Pensiero, Erika Piccoli, Silvano Polmonari, Emanuela Spessot, Daniela Tuzzi, Sara Vidoz, Stefano Zucchiatti.

Sspettacolo di Folklore del Sud Italia